Monet Renoir Degas Sisley

Impressionismo

Impressionismo arte nacque nella seconda metà dell’Ottocento, sulla scia del Romanticismo ed il Realismo, traendo elementi tipici di queste correnti pittoriche e rielaborandoli. Le caratteristiche alla base de l impressionismo sono le seguenti: la negazione dell’importanza del soggetto, la centralità della pittura paesaggistica, supremazia del colore rispetto al disegno e la nuova, soggettiva, identità dell’artista, il quale non deve applicare un filtro alle sue emozioni e nasconderle, ma utilizzarle per realizzare i dipinti impressionisti.

Quali furono però, gli elementi che permisero ad una delle più importanti correnti artistiche e tecniche di pittura , di prendere vita?

Nel 1889, dopo l’Esposizione Universale di Parigi, ci fu un grande interesse intorno all’arte esotica, ed in particolar modo a quella giapponese e cinese; tra gli artisti orientali più apprezzati dall’impressionismo francese e dall’arte impressionista , vi furono Hokusai ed i suoi colleghi, esponenti della scuola Ukiyo-e (avevano uno stile molto simile al realismo occidentale). Gli impressionisti nacquero anche grazie al supporto fornito da Charles Baudelaire, famoso studioso dell’epoca, il quale fu tra i primi in assoluto a diffondere stampe giapponesi tra i suoi amici artisti, rendendole virali in pochissimo tempo. La pittura impressionista venne influenzata largamente dalla scoperta della macchina fotografica e dalle leggi sui colori di Chevreul: secondo queste enunciazioni, i colori dovevano essere accostati ma non mescolati sulla tela, così da garantire la realizzazione delle scene ancor più realistiche ed i movimenti dei soggetti più fluidi e vicini alla realtà, senza eccessivi accorgimenti, che avrebbero reso l’opera macchinosa.

renoir
monet
degas
sisley